lunedì 29 dicembre 2008

The Lamb - Il Percorso del "lamb" di Peter Gabriel


"Quello di Barbagli è un lavoro intelligente e rigoroso [...]. Un saggio che stimola a riascoltare l'opus magnum gabrielliano con la lente del detective [...]."
Rockerilla


"Lorenzo Barbagli offre una nuova interpretazione in cui si intrecciano mitologia comparata e psicologia. Un'analisi puntuale e decisamente "alta"."
Jam


"Ha ragione Mario Giammetti (uno dei maggiori conoscitori dell’ “universo Genesis”, che ha firmato l’introduzione al presente volume) quando afferma che l’accurata opera di Lorenzo Barbagli "permette una nuova ed affascinante chiave di lettura per entrare in sintonia con uno degli antieroi più carismatici della ricca storia del rock."
Guide SuperEva Rock Progressive


"L'analisi è precisa, puntuale [...] la parte testuale è tradotta e decodificata in profondità [...], il volume di Barbagli ha il merito di stimolare l'approfondimento e accendere la voglia di conoscere, di percorrere strade contigue e parallele: narrativa, cinema, musica."
Wonderous Stories


"Il giovane scrittore ci accompagna quindi attraverso tutti i testi dei brani dell'opus magna dei Genesis, rivelandoci parola per parola il significato recondito di questo viaggio allucinante e allucinato, intriso di metafore e richiami biblici, mistici e religiosi. Grande e impegnativo lavoro svolto da Lorenzo Barbagli, a cui va il merito di aver fatto finalmente luce in modo sicuramente più approfondito, se non migliore di altri che ci hanno provato, su uno dei concept album più articolati e di difficile comprendonio partoriti dalla mente di un'artista che definire brillante è veramente poco."
Movimenti Prog


"La storia di Rael viene sviscerata parola per parola alla ricerca di parallelismi con Freud, con la storia delle religioni, con la mitologia greca e con la cabala."
Dusk


Ad oltre trent’anni dalla sua pubblicazione, The Lamb è un disco ancora controverso. Lo studio di Lorenzo Barbagli offre, se non la soluzione, quanto meno forti stimoli per rileggere la storia in maniera diversa. Non soltanto attraverso la lente di quelle che risultano, nella lettura delle traduzioni delle liriche, note influenze di Gabriel quali la letteratura e la mitologia, ma anche attraverso la psicologia, secondo le teorie di Joseph Campbell, scrittore statunitense e soprattutto studioso di mitologia comparata e religioni che si ispirava a Carl Gustav Jung. L’accurata opera di Barbagli permette una nuova ed affascinante chiave di lettura per entrare in sintonia con uno degli antieroi più carismatici della ricca storia del rock.


The Lamb
può essere ordinato direttamente su AltProgCore tramite Paypal, ma ricordo che è disponibile anche su molte librerie online come IBS, Libreria Universitaria, BOL e Amazon.it.

2 commenti:

Diego ha detto...

Sono un appassionato di Genesis, anch'io ritengo The Lamb il loro capolavoro, probabilmente contro il parere degli stessi autori, almeno a sentire le interviste rilasciate nei "cofanetti" rimasterizzati. Non ho letto questo libro, ma ne sono incuriosito. Vorrei sottolineare, però, che all'epoca dell'uscita del disco, 1974, i Genesis avvano intorno a 24 anni e scomodare filosofia greca e cabala per un'esegesi dei testi e della storia mi sembra onestamente un po' eccessivo. Al più immagino qualche reminiscenza liceale. Ma, ripeto, non ho letto il libro. Mi viene da pensare piuttosto a qualcosa di simile a quanto avvenuto, per esempio, con i Beatles di Sgt. Pepper: l'opera trascende la volontà dei suoi autori ed assume vita propria nella mente degli spettatori e nel contesto culturale. La qual cosa è, in fondo, il fine ultimo dell'espressione artistica.

Lorenzo Barbagli ha detto...

Ma infatti nel mio libro mitologia e Cabala sono contestualizzate nella maniera a cui tu accenni nell'ultima parte del tuo discorso.