domenica 28 febbraio 2010

Field Music - Give It, Lose It, Take It (live)

I Field Music sono veramente tra le poche pop-band intelligenti che popolano la terra d'Albione. Se è vero che fanno un eccezionale pop, è altrettanto innegabile che nel loro retaggio è presente anche una componente prog. Un mix perfetto oserei dire. Dopo aver scoperto Field Music (Measure) sono andato a ritroso nella loro discografia e posso dire che anche Field Music e Tones of Town non deludono affatto. Ad esempio, Give It Lose It Take It non fa venire in mente le iperboliche melodie di The Yes Album?

sabato 27 febbraio 2010

Kevin Gilbert Performs Toy Matinee Live (2010)


E' prevista per l'1 marzo la pubblicazione ufficiale del live dei Toy Matinee (disponibile sinora solo come bootleg), band nella quale militò Kevin Gilbert nei primi anni '90. Per chi volesse saperne di più su l'unico album dei Toy Matineè e del tour che ne seguì, avevo già scritto una breve storia in questo post. Ecco alcune note:

The wait is over; Kevin Gilbert Performs Toy Matinee Live is out. This brilliant performance, beautifully recorded at Los Angeles’s renowned Roxy on May 1, 1991, was mixed and produced by Kevin and mastered by John Cuniberti. The band includes luminaries Marc Bonilla, Spencer Campbell, Toss Panos and Sheryl Crow with a guest appearance by Tim Pierce. This CD is a must have for any Toy Matinee or Kevin fan.

Il tutto sarà disponibile tramite il sito della Pop Plus One.

Tracklist:

Last Plane Out
Things She Said
Remember My Name
There Was a Little Boy
Queen of Misery
Turn it on Salvador
The Ballad of Jenny Ledge
Toy Matinee
Funeral For A Friend
We Always Come Home

Ho aggiunto alcuni video per chi non li conoscesse, tra i quali alcune prove in studio e riprese live amatoriali.












SIx Gallery - Breakthroughs in Modern Art (2010)


Grandi notizie per i Six Gallery. Il loro album d'esordioBreakthroughs in Modern Art, in un primo momento autoprodotto e realizzato nel 2009 (una recensione si può leggere qui), sarà ristampato dall'etichetta Superball (la stessa di Oceansize, Cog e Pure Reason Revolution) e uscirà il 22 marzo.

Tracklist:

1. Bermuda Triangles
2. A Live Nativity Scene
3. Built to Last
4. Say Matte
5. Edie & the Marble Faun
6. Glaciar de las Lágrimas
7. Just Hey
8. Honestly, Really?
9. Fish Milk
10. Smile Like a Switch

www.myspace.com/sixgallery

mercoledì 24 febbraio 2010

Aspettando "Coyote"....

Avevo già parlato dell'usicta del nuovo album dei Kayo Dot. Finalmente arrivano le novità: oltre alla cover qui sopra, anche la data di uscita ufficiale, il 6 aprile. I testi di Coyote sono stati scritti sotto forma di un'unica storia che si dipana per tutta la durata dell'album. L'autrice Yuko Sueta (che credo sia anche il soggetto della foto di copertina) era una amica della band, malata terminale e scomparsa poco tempo fa, che ha riversato i suoi pensieri e le sue paure su carta. La natura tematica estrema e delicata delle liriche di Coyote accrescerà sicuramente il pathos drammatico della musica dei Kayo Dot.

Tracklist:

Calonyction Girl
Whisper Ineffable
Abyss Hinge 1: Sleeping Birds Sighing In Roscolux
Abyss Hinge 2: The Shrinking Armature
Cartogram Out Of Phase

martedì 23 febbraio 2010

FIELD MUSIC - Field Music (Measure) (2010)


Ci sono due metodi per saper scrivere una canzone pop. Il primo, che è il più lungo ma anche il più scontato, è prendere il manualetto degli ultimi 40 anni di musica pop britannica e studiarsi Beatles, David Bowie, Rolling Stones, Supertramp, Blur, ecc. Il secondo è passare direttamente al riassunto e ascoltarsi gli XTC. Operazione altamente rischiosa dato che può portare a produrre del pop più intelligente della media e per questo tendente ad alienare potenziali acquirenti.

I Field Muisc, nati nel 2004 e con due album alle spalle (più una raccolta di b-sides), sin dall'inizio della loro carriera hanno voluto seguire la seconda strada che finalmente li ha portati a questa terza prova in modo compiuto. Il lavoro è stato molto meditato, dato che i fratelli Brewis si erano concessi una pausa per dedicarsi a progetti paralleli (The Week That Was e School of Language), per poi tornare come un fiume in piena con questo doppio album. Sfido chiunque si senta orfano di Andy Patridge e Colin Moulding a non emozionarsi ascoltando la musica di Field Muisc (Measure). Come giustamente alcuni hanno osservato, ogni brano, nei suoi intarsi melodici, fa pensare a due o tre canzoni messe insieme e ognuno di essi, nella loro breve durata, disorienta continuamente. Le canzoni sono costruite su una sorta di anti-climax dove il ritornello non è quasi mai presente, come nella inaugurale In the Mirror, o comunque è ben camuffato.

Lo spirito di English Settlement e Skylarking percorre tutte le tracce, ma quelle che colpiscono immediatamente sono Effortlessly e Clear Water con la sua scombinata ritmica. Mentre su Measure affiora anche abbastanza chiaramente il pop orchestrale di Apple Venus vol.1. Una sottile linea continua comune porta verso Todd Rundgren sia in versione pop (Them That Do Nothing) che psichedelica (Lights Up), ma anche verso gli Yes nei riff sbilenchi e nei cori di All You'd Ever Need to Say. L'unico rimprovero che si può fare ai Filed Music è di essere troppo concisi nei loro gustosi ed imprevedibili gioielli pop. Neanche il tempo di assaggiarli e sono già finiti. Sarà forse proprio questo il fascino che li fa desiderare ancora e ancora, come un dolce squisito del quale non si può fare più a meno.

mercoledì 17 febbraio 2010

Circa Survive - Blue Sky Noise (2010)


Il nuovo album dei Circa Survive dal titolo Blue Sky Noise è annunciato per il 20 aprile 2010. Qui di seguito potete ascoltare in anteprima un brano tratto dall'album, il titolo è Get Out.


Get Out by circasurvive
Tracklist:

1. Strange Terrain
2. Get Out
3. Glass Arrows
4. I Felt Free
5. Imaginary Enemy
6. Through the Desert Alone
7. Frozen Creek
8. Fever Dreams
9. Spirit of The Stairwell
10. The Longest Mile
11. Compendium
12. Dyed in the Wool

domenica 7 febbraio 2010

Coheed and Cambria - Year of the Black Rainbow (2010)


Il nuovo album dei Coheed and Cambria uscirà il 13 aprile e il titolo sarà Year of the Black Rainbow. Il CD è già prenotabile sul sito del gruppo in due edizioni quella standard e quella deluxe. Quest'ultima conterrà il libro di 352 pagine scritto da Claudio Sanchez e Peter David che racconta la storia narrata nell'album, un DVD con il making of e interviste e una speciale card con la quale si possono avere sconti speciali sul merchandise e download esclusivi.
Avrete notato che nella copertina compare il numero I. Infatti Year of the Black Rainbow è il prequel della saga The Amory Wars che si è dipanata sinora nei quattro album dei Co&Ca.

Tracklist:

1. One
2. The Broken
3. Guns of Summer
4. Here We Are Juggernaut
5. Far
6. The Shattered Symphony
7. World of Lines
8. Made Out of Nothing
9. Pearl of the Stars
10. In the Flame of Error
11. When Skeletons Live
12. The Black Rainbow

www.coheedandcambria.com

Update 9 feb.: The Broken è ora in streaming sul sito ufficiale.

martedì 2 febbraio 2010

La lenta metamorfosi dei Pain of Salvation


Come alcuni sapranno i Pain of Salvation pubblicheranno il nuovo album Road Salt tra alcuni mesi e intanto la band presenterà la title-track al Melodifestivalen.

Dal video ufficiale di Linoleum, alla fotografia qui sopra, arrivando a questa presentazione della band per il suddetto festival, mi sovviene una domanda: c'era proprio bisogno di tutto quell'eyeliner (leggi soluzione furbetta e paracula per riciclarsi) per rilanciare il look dei Pain of Salvation?