sabato 28 maggio 2016

Stage Kids - Intra Mental (2016)


Quando si pensa che in musica non c'è più niente da inventare forse non siamo del tutto  in torto. Il discorso non è che il rock è morto o assurdità del genere, il fatto è piuttosto che ormai il livello di commistioni tra generi è arrivato ad un tale punto di emancipazione che, se ascoltiamo una musica che sa vagamente di fresco e nuovo, dipende più da accostamenti stilistici spregiudicati che non da una vera e propria inedita proposta musicale. L'ultimo interessante abbinamento che ha cancellato virtualmente la distanza tra jazz e math rock era stato effettuato dai Monobody e prosegue nel nuovo EP degli Stage Kids Intra Mental.

Nei brevi pezzi strumentali non ci sono assoli o momenti singolari, e forse un po' di individualismo non avrebbe guastato all'insieme, ma tutto è studiato per essere un'unità con l'interplay tra il tapping delle chitarre, i caldi registri delle tastiere e i ritmi molto pacati, come una versione in miniatura degli Ozric Tentacles. Anche perché il gusto per amalgamare stili in libertà è lo stesso della band inglese: Intra Mental è una dimostrazione in piccolo di un gran calderone nel quale troviamo balck music soul funk, R&B, electro synth wave che vanno ad interagire con psichedelia, fusion e dance da club anni '70.



Per conoscerli meglio gli Stage Kids hanno realizzato anche questo mini documentario.



http://stagekidsmusic.com/

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...