domenica 17 maggio 2015

A.M. Overcast - Beauty Ave. (2015)

 
Dopo avere presentato gli straordinari Grand Beach, è tempo di occuparsi del progetto collaterale A.M. Overcast di Alex Litinsky, polistrumentista canadese (di Winnipeg) che è impegnato anche qui in veste solitaria. La sigla dietro alla quale si nasconde Litinski ha prodotto sinora sette EP, uno meglio dell'altro e che vi consiglio di ascoltare senza indugi (il tempo che vi prenderanno non sarà molto). Beauty Ave. è il suo ottavo colpo da maestro, rimanendo nella media dei dieci/quindici minuti che caratterizza ogni uscita targata A.M. Overcast. Ma, anche se la durata rimane stringata, le miniature sonore di Litinski hanno il respiro di un album completo da quanto sprigionano idee a getto continuo e la vitalità colorata dei fuochi d'artificio.

In questo caso il discorso non è ristretto a Beauty Ave. ma esteso ad ogni pubblicazione a nome A.M. Overcast. Quelli di Litinski sono dei motivi che vorresti cantare come una pop song, ma che sono troppo complessi per essere memorizzati subito. Se ci fosse un posto vacante al trono di Re del math pop, Litinski sarebbe di sicuro il miglior contendente: le sue micro-composizioni non solo stimolano il nostro desiderio di musiche elaborate, ma si ascoltano con piacere come fossero delle semplici canzoni rock.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...