sabato 14 marzo 2015

Author - Of Brighter Days (2015)



Di questa nuova band proveniente da Minneapolis avevo letto una intrigante definizione che li paragonava ad un incrocio tra Mutemath e Copeland (dei quali l'ex membro Aaron Marsh ha prodotto il loro EP d'esordio People Are Alike Over). Essendo un fan del primo album dei Mutemath ho dato un ascolto al brano Wander e, devo dire, che tra l'uso del piano elettrico e delle armonie vocali mi è subito piaciuto. Ascoltando il primo lavoro Of Brighter Days, uscito ormai da un paio di mesi, in vari brani vengono in mente paragoni anche con altri gruppi a me cari che sono gli Happy Body Slow Brain (Fiction), Stellar Young (nell'ottima Shadows) e From Indian Lakes (su Brighter).

Chiariamo subito che non si tratta di progressive rock, ma di un suadente indie pop lambito da una sottile elettronica e groove melodici che possono far colpo già al primo ascolto. Con le prime quattro tracce, fino a Wander appunto, Of Brighter Days è un crescendo di emozioni e da rock alternativo prodotto molto bene. Nella seconda parte si trovano anche delle canzoni maggiormente riflessive che hanno bisogno di più ascolti per essere penetrate, ma l'elemento affascinante dell'album risiede nei suoni caldi e avvolgenti determinati dagli strumenti e dalle voci stratificate. 

 



http://weareauthor.com/

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...