mercoledì 4 settembre 2013

I migliori album che non avete mai ascoltato: TIME OF ORCHIDS - Namesake Caution (2007)


In questo breve excurus estivo riguardante album poco noti da recuperare, voglio chiudere con un CD audace e non per tutti i gusti. Uscito nel 2007 per l'etichetta Cuneiform Records, Namesake Caution fu l'ultima strabiliante prova dei Time of Orchids, quartetto newyorkese di avant-garde rock, e punto di arrivo di un angusto percorso che aveva smussato e perfezionato le caratteristiche dei loro album precedenti (che potete ascoltare in streaming sulla loro pagina Bandcamp).

Se penetrato nella sua essenza, Namesake Caution è un miracolo musicale che riesce a rendere orecchiabili e melodiche delle partiture che fanno della dissonanza un punto di forza. L'abilità del gruppo stava anche nel cimentarsi in polifonie vocali su tappeti sonori armonicamente instabili. E' come se i Beach Boys incontrassero i Primus. Due dei membri dei Time of Orchids, Eric Fitzgerald e David Bodie (anche con i Kayo Dot), hanno da poco formato gli Infantephant e realizzato un EP.



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...