domenica 16 agosto 2009

Alex Ross e la musica del Novecento

Non ci speravo più ma finalmente l'agognato libro di Alex Ross, il best seller The Rest is Noise. Listening to the Twentieth Century, uscirà anche in Italia. La data è fissata per il 9 settembre e sarà pubblicato da Bompiani nella Collana Overlook con il titolo Il Resto è Rumore. Il Romanzo della Musica del Novecento. Era molto che aspettavo di leggere questo libro e lo consiglio a chiunque sia interessato alla musica in generale.

Alex Ross sarà presente al MITO SettembreMusica di Torino il 13 settembre per presentare il suo libro.



Ecco la sinossi:

La storia della musica classica del Novecento, dall’età dell’oro di Mahler e Strauss nella Vienna anteguerra all’arte bolscevica di Shostakovich, dalla Berlino anni Venti con l’ascesa dell’atonalità alla dodecafonia, fino a Messiaen, Ligeti e al minimalismo. Attraverso il racconto di momenti cruciali e opere-simbolo, una lettura accessibile a tutti (esperti e non) della storia della musica classica nel quadro più ampio degli sviluppi politici, socioeconomici e intellettuali del secolo. Il volume non descrive solo gli artisti, ma anche i dittatori, i mecenati miliardari e i dirigenti che tentarono di controllare la musica; gli intellettuali che si sforzarono di porsi come giudici in fatto di stile; gli scrittori, pittori, ballerini e registi che offrirono la loro amicizia sui sentieri solitari della ricerca; il pubblico che osannò, vituperò e ignorò ciò che i compositori stavano facendo; le tecnologie, le rivoluzioni, le guerre calde e fredde, i flussi dell’immigrazione e le profonde trasformazioni sociali che rimodellarono lo scenario in cui lavoravano i compositori.

Sul libro:
“E’ raro che qualcuno scriva il libro che aspettavi da una vita. L’appassionante storia della musica del Ventesimo secolo di Alex Ross rappresenta, per me, uno di quei libri.”
Alan Rusbridger, The Guardian

L'autore:
Alex Ross è nato a Washington DC nel 1968. Ha studiato pianoforte, composizione e oboe. Ha frequentato Harvard, dove ha fatto studi di Storia europea, Letteratura inglese e Teoria musicale. Ross è il critico musicale del “New Yorker” dal 1996. Dal 1992 al 1996 ha lavorato come critico per il “New York Times”. Ha ricevuto due Awards ASCAP-Deems Taylor Awards per la critica musicale, è stato ammesso all’American Academy di Berlino e al Banff Centre, e ha ricevuto la Letter of Distinction dall’American Music Center per i suoi contribuiti nel campo della musica contemporanea.

Per saperne di più su Alex Ross potete consultare anche il suo interessantissimo blog:

www.therestisnoise.com

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...