sabato 6 giugno 2009

THE MARS VOLTA - Octahedron (2009)


Avrei dovuto immaginarlo. Avrei dovuto immaginare che De-loused in the Comatorium sarebbe stato destinato a rimanere un episodio unico, isolato ed irripetibile nella sua straordinarietà. Ad ogni album i Mars Volta mi deludono sempre di più, una spirale negativa che prese le mosse già sin dal secondo album Frances the Mute. Arrivati con Octahedron al quinto lavoro in studio della loro carriera, i Mars Volta sembrano ormai persi in una strada senza ritorno, percorsa da un'ispirazione sempre più inconsistente e idee raffazzonate e scriteriate.

Scomparsa quasi del tutto la componente jazzistica, Octahedron va ad uniformarsi a tutti gli altri progetti e collaborazioni musicali di Omar Rodriguez-Lopez, creando una sorta di corto circuito creativo nel quale lo stesso musicista si trova smarrito. Cedric Bixler invece è ormai ridotto ad una macchietta, quasi parodia di se stesso, che ha irrimediabilmente dimenticato quella furente energia che lo animava ai tempi dell'esordio-capolavoro Comatorium e ciò che gli rimane è solo la gigioneria (si sentano gli irritanti "travestimenti" vocali di Halo of Nembutals).

Octahedron per la prima volta cerca di dare più spazio del solito alla vena meditabonda della band. Le pseudo-ballads Since We've Been Wrong (fondata su scarni arpeggi elettrici filtrati) e Copernicus che, se magari fosse stata leggermente più accorciata, non sarebbe stata poi tanto male, sono entrambe al limite della narcolessia. With Twilight As My Guide vorrebbe essere una lisergica nenia alla Pink Floyd, ma è più vicina ad un lamento funebre. I sussulti di Teflon, Catopaxi (molto zeppeliniana) e Desperate Graves suonano ormai più che ordinari. L'album si chiude con il requiem blues da incubo Luciforms, che in parte si ispira alle atmosfere di No Quarter dei Led Zeppelin ed in parte (nel finale) ai King Crimson di Islands.

A questo punto li mio augurio per Bixler e Rodriguez-Lopez è provocatorio quanto improbabile: che vadano a recuperare Jim Ward e rimettano insieme gli At the Drive-In.

www.myspace.com/themarsvolta

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...