martedì 3 febbraio 2015

VOLA - Inmazes (2015)


Bene, sembra proprio che in Scandinavia abbiano un modo unitario di affrontare gli stilemi di certo progressive rock. E non parlo di quello sinfonico che pure ha dato meritata fama a questi paesi nordici. Parlo di quello sorto negli ultimi anni che unisce il djent estremo dei Meshuggah all'elettronica post wave molto più pop dei Mew. Proprio come questi ultimi, anche i VOLA provengono dalla Danimarca e si vanno ad aggiungere tra le fila dei norvegesi 22 e Rumble in Rhodos e degli islandesi Agent Fresco per quel modo peculiare di affrontare riff metal abbinati a poliritmie math rock ed electro rock moderno.

Inmazes è il pregevolissimo album d'esordio dei VOLA, che avevano all'attivo già due EP altrettanto interessanti, uscito proprio ieri. Il gruppo, nella miglior tradizione dell'hardcore progressivo, tende a porre l'accento sui contrasti: a brutali suoni di chitarra elettrica vengono contrapposti chorus melodici, con momenti eterei degni dei Dredg e polifonie vocali, non ostentate, ma comunque ben eseguite. Per ora, una delle migliori sorprese del 2015.





www.volaband.com

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...