lunedì 16 febbraio 2015

Kevin Gilbert - Thud (20th Anniversary Deluxe Edition) (2015)

 
 Una dote che non deve mancare ai fan di Kevin Gilbert è certamente la pazienza. È risaputo, infatti, che negli archivi dell’artista (scomparso tragicamente nel 1996) giacciono tonnellate di materiale pronto per essere pubblicato, ma ci sono voluti anni affinché solo una parte di esso venisse alla luce. L’Estate of Kevin Gilbert e Jon Rubin (ovvero gli esecutori testamentari del lascito musicale gilbertiano) si sono finalmente decisi, allo scoccare dei venti anni, a ristampare la più volte annunciata nuova edizione di Thud, l’unico album che Gilbert pubblicò a proprio nome quando era in vita. Per l’occasione, al disco originale (uscito anche in una splendida edizione limitata in vinile) sono stati aggiunti altri due CD di materiale inedito, demo e versioni alternative.

Per chi non conoscesse l’artista, è doveroso aggiungere che Gilbert era solito conservare della stessa canzone molteplici arrangiamenti o versioni, le quali davano la misura del suo genio. Ecco perché, allora, ascoltare i differenti stravolgimenti subiti da Goodness Gracious, oppure una rimodellata All Fall Down (in versione Toto!), o un’intensa Song for a Dead Friend interpretata con la chitarra acustica anziché con il piano, diventa l’occasione per scoprire quasi delle nuove canzoni. Accanto a loro troviamo forse la miglior cover mai realizzata di Kashmir dei Led Zeppelin (pensata per la raccolta-tributo Encomium, ma rifiutata dalla Atlantic Records perché Gilbert “non era abbastanza famoso”) e due inediti di tutto riguardo come Until I Get Her Back e Big Heart.

Un’altra importante perla che vede la luce per la prima volta su disco è la versione in studio della mitica Miss Broadway, canzone con liriche di fuoco scagliate contro la ex fidanzata Sheryl Crow. Infatti, Thud arrivò dopo la scottante delusione per la vicenda Tuesday Night Music Club (alcuni musicisti che avevano partecipato a quell’album sono qui presenti) e le polemiche che ne seguirono. D’altronde, in Thud, Gilbert riversò molte delle proprie aspettative e frustrazioni da artista infelice e parte della poetica pessimista e tenebrosa dell’album fu in qualche misura influenzata da quell’avvenimento. Questa nuova edizione è confezionata in una bellissima custodia formato libro (curata da Hugh Brown) con molte foto inedite e una superlativa rimasterizzazione realizzata da John Cuniberti. L’unica cosa da aggiungere è che chi ama Kevin Gilbert ascolterà questi tre dischi con le lacrime agli occhi.

www.kevingilbert.com  



 
Disc 1

1.When You Give Your Love To Me
2.Goodness Gracious
3.Joytown
4.Waiting
5.Tea For One
6.Shadow Self
7.The Tears Of Audrey
8.Shrug (Because Of Me And You)
9.All Fall Down
10.Song For A Dead Friend

Disc 2

1.When You Give Your Love To Me (Demo)
2.Goodness Gracious (Demo)
3.Joytown (Acoustic)
4.Waiting (The Other Version)
5.Tea For One (Demo Mix #1)
6.Shadow Self (Mix #2)
7.The Tears Of Audrey (Demo-Straight)
8.Because Of You (Demo)
9.All Fall Down (Toto Version)
10.Song For A Dead Friend (Guitar Mix)
11.Until I Get Her Back (Studio Version)
12.Big Heart (Studio Version)

Disc 3

1.Kashmir (Studio Version)
2.Miss Broadway (Studio Version) 
3.Goodness Gracious (Can-Am Version)
4.Joytown (Full Mix-Unedited)
5.Tea For One (Sax Mix)
6.Late For Dinner (Dark Mix)
7.Song For Michael (Demo)
8.Waking The Sun (Instrumental) 
9.Tea For One (Demo-Instrumental)
10.The Tears Of Audrey (Demo-Instrumental)
11.Goodness Gracious (Bottrell Loop Mix)
12.Shadow Self (Bill's Board)

Nessun commento: