domenica 6 aprile 2014

Blue Food - Engines (2012)


Se tra queste pagine avete scoperto i Thank You Scientist e, come me, siete impazziti per loro, forse potranno interessarvi anche i Blue Food. Pur non arrivando a raggiungere la versatilità e i virtuosismi degli scienziati le affinità tra le due formazioni sono molte. Innanzi tutto i gruppi condividono la provenienza (New Jersey) e lo stesso batterista nella persona di Odin Alvarez, inoltre anche qui ci troviamo davanti ad una band allargata a settetto con l'inclusione di tre fiati (sassofono, tromba e trombone) ed infine lo stesso gusto per la contaminazione del classic rock che, in questo caso, privilegia in modo prominente il funk.

In effetti è proprio qui la differenza tra i Blue Food e i Thank You Scientist. Quello dei Blue Food è un rock solido con fortissime inclinazioni funk, tanto da somigliare ad una band di black music che mixa Spin Doctors, Aerosmith, Living Colour e prog rock. Engines, il loro primo e unico album sinora, mostra un gruppo affiatato che suona come una piccola orchestra, divertendosi con motivi ritmati, jam jazzate cercando un compromesso tra qualcosa che sia anche lontanamente ballabile e rock intellettuale.


 

www.bluefood.com

1 commento:

ME ha detto...

Scoperto oggi questo blog.
Che risorsa!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...