giovedì 1 ottobre 2015

Intervista con Gavin Hayes (Dredg) - Italian + English version


A cura di Francesco Notarangelo e Lorenzo Barbagli


Ok, dici: vai ad intervistare Gavin Hayes, frontman dei Dredg. Ma perché? I Dredg non realizzano un album dal 2011, quindi quale può essere l'interesse per una loro intervista? Semplicemente il fatto che, a differenza di altre band, i Dredg hanno lasciato una traccia indelebile negli anni Zero, per il fatto che non abbiano mai ufficializzato uno scioglimento (e questa intervista lo ribadisce) e che molti, moltissimi sentano ancora la loro mancanza. Quindi siamo andati a chiedere ad Hayes il punto della situazione e con le sue poche parole ci ha fatto capire che i Dredg sono sempre stati un gruppo atipico, che ha bisogno dei suoi tempi e che forse in futuro li rivedremo. Basta avere pazienza...forse.



Quali sono attualmente le tue band preferite? cosa stai ascoltando ora?
Shellac, Why? e Too Short. Ascolto le notizie su Channel 2.


Perchè Dredg?
Ce lo chiediamo ancora anche noi.


Com’è nata una delle mie canzoni preferite Yatahaze? Come nascono gli artworks e i nomi dei vostri album?
E' nato tutto per caso, senza pensare, solo 4 ragazzi chiusi in una stanza che fanno musica. alcuni dei testi furono scritti su un treno durante il viaggio dalla Francia alla Germania. L'artwork e i nomi sono decisi da tutti in maniera democratica.


Ci sono significati speciali dei vostri video?
Non troppo, molti dei nostri video hanno come soggetto noi che stiamo suonando.


I temi degli album dei Dredg sono molto importanti, in previsione di un nuovo album, quale sarà il tema? Cosa stai leggendo/ascoltando e dove trovi l’ispirazione?
Nessuno album al momento. Sto leggendo Davide e Golia di Malcolm Gladwell. Trovo ispirazione dalle notizie, gli amici e la comicità.


Attualmente Mark Engles è impegnato con i Black Map. hai mai pensato di registrare un album solista o qualcosa di nuovo con artisti diversi da quelli dei Dredg?
Mi piacerebbe, ma immagino che dovrebbe essere qualcosa di assolutamente distante e diverso dai Dredg.


Dopo Chuckles & Mr. Squeeze non avete più registrato nulla, ma avete fatto comunque un tour in Europa lo scorso anno. Com’è nata questa decisione?
Ci hanno offerto la possibilità di fare un tour - amiamo suonare e viaggiare - ok fatto!, perchè no? e siamo andati in tour!


A parte questo, i Dredg in studio sono inattivi da molto tempo. Quali sono i vostri lavori al di fuori della band?
Io lavoro per una società informatica nella Silicon Valley. Lavoro su un prodotto chiamato CudaSign.


Dieci anni fa avete registrato Catch Without Arms. a quel tempo la critica non fu troppo benevola, forse perché il suono era troppo distante da El Cielo, ma alla fine è stato rivalutato. Puoi dirci qualcosa di quel periodo?
Eravamo molto giovani, volevamo fare qualcosa di diverso da El Cielo, così sono felice che molti l’abbiamo capito. Continuo a pensare che sia un grande album. Uno dei miei preferiti.





Per The Pariah vi siete ispirati ad un saggio di Salman Rushdie. Il suo tema principale era la religione. Credi che la religione può influenzare così tanto una persona da costringerla a non pensare più?
La religione è capace di chiudere il pensiero. Una mente aperta ammette di non conoscere nulla e eccettua tutto e questo, per me, suona come l’antitesi della religione.


Siete fieri che un album come El Cielo sia considerato un capolavoro della vostra discografia e i Dredg siano considerati come una band storica di assoluto valore? 
Siamo fieri di El Cielo, ma non ci piace considerarlo un capolavoro. Non avremo mai l’ambizione di considerare un nostro album come un capolavoro. Siamo troppo critici per crederlo.


State lavorando a qualcosa di nuovo?
Sto lavorando per comprarmi una nuova chitarra e spero di tornare a scrivere molto presto...fino ad allora...grazie per il vostro continuo supporto. Spero di vedervi tutti nel prossimo futuro!!


Ultima domanda: stiamo già vivendo come tribù, quindi siamo tutti pinguini nel deserto?
Forse sì.


-------------------------------------------------------------------


ENGLISH VERSION


Which are your favorite bands? What are you listening now?
Shellac, Why? and Too Short. I am listening to Channel 2 news.


Why did you choose a name like Dredg?
We ask ourselves that all the time.


How was born one of my favorite song Yatahaze? How do you choose the artworks and the names of your albums?
That was born by not caring. No overthinking - just 4 dudes in a room playing music. Some of the lyrics were written on a train ride from France to Germany. The art and names are all decided democratically.


Are there any special meanings on your videos?
Not really. Most of our videos are performance based.


Themes and concepts are very meaningful on Dredg’s works. If you're going to record a new album (hypothetically), which will be its theme? What are you reading/listening and where do you find the inspiration?
No new record yet. I am reading David and Goliath by Malcolm Gladwell. Inspired by the news, friends, and comedy.


Mark Engles is currently busy with Black Map. Did you ever think to make a solo album or a collaboration with other artists?
I would like to, but I imagine it would be something far removed from Dredg.


After Chuckles & Mr. Squeeze you haven't recorded nothing, but you played some European live shows last year. How was born this decision?
We were offered a tour - we like playing music, we like to travel...Done! We're on tour!


What are your business/work out from the band?
I work for a tech company in Silicon Valley. I work on a product called CudaSign.


Catch Without Arms was released ten years ago, at that time the critics was not so good because it was very different from El Cielo, but now it seems that CWA was acclaimed and revaluted. Can you tell us something of that period?
We were a lot younger. Wanted to make something different than El Cielo, so I'm glad everyone got it. I still think it's a great record. One of my favorites.


You found inspiration for The Pariah from an essay by Salman Rushdie. His main theme was the religion. Do you think that the religion can close the people's minds?
Religion does close minds. An open mind admits it knows nothing and excepts everything, and to me, that sounds like the antithesis of religion.


Are you proud that El Cielo is considered a masterpiece and Dredg are considered like a phenomenal and historical band?
Proud of it, yes. Masterpiece, no. I will never consider one of our albums a masterpiece. We are much too critical to ever believe that.


Are you working on something new?
I am working on buying a new guitar and hoping to be writing again soon. Until then...thanks for your continued support! Hope to see everyone in the near future!


One last question.. we are just living like in tribes, so are we all penguins in the desert?
Maybe yes.



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...