martedì 16 dicembre 2014

Stellar Young - Vessels (2014)


Dopo l'ottimo Everything at Once di due anni fa, il secondo album degli Stellar Young Vessels, in uscita oggi, li conferma come fini arrangiatori di un indie pop forse meno velato di prog rispetto all'album precedente, ma di sicuro non scontato. La musica degli Stellar Young è molto gentile e solare, non sfocia mai in soluzioni pesanti e anche l'andamento dei pezzi si svolge quasi sempre in un midtempo dolce e, anche quando i brani sono più ritmati, non si lasciano andare all'aggressività.
L'album è stato registrato e mixato negli studi dove sono stati prodotti i migliori album dei Coheed and Cambria con la collaborazione di Michael Birnbaum e Chris Bittner.

www.stellaryoungmusic.com

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Bravo Lorenzo continua nella tua attività divulgativa,il prog non si è fermato ai 70 è vitale e più che mai creativo e tu lo dimostri periodicamente facendoci scoprire gruppi di cui nessuno parla.Ottimo il tuo testo.
Prevedi aggiornamenti sul finire del decennio? Dario

Lorenzo Barbagli ha detto...

Innanzitutto grazie per le belle parole. Per gli aggiornamenti del testo in questo momento non ho idea di ritornarci sopra, perché sto sempre più perdendo interesse nei confronti del prog cosiddetto "classico", comunque non si può mai sapere.
Per me il progressive contemporaneo è ben altra cosa e lo spiegherò nel mio libro di prossima pubblicazione che prende le mosse proprio da questo blog. Presto farò un annuncio ufficiale più approfondito, ma nel frattempo, se sei curioso, dai un occhio qui: http://twitter.com/altprogcore/status/540494978896896002

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...