venerdì 13 giugno 2014

Umphrey's McGee - Similar Skin (2014)


Gli Umphrey's McGee è una di quelle band che prenderesti a schiaffi (in senso positivo). Sai che sono dei mostri di bravura sul palco, una di quelle jam band simili ai Phish, capaci di improvvisare qualsiasi cosa nelle esibizioni dal vivo, ma poi in studio raramente colgono il segno. Sai che potrebbero dare di più. Al limite soffrono di ispirazione altalenante, sfoderando dal cilindro un bell'album prog rock come Mantis e poi perdersi in una prova discreta, ma non di più, come Death by Stereo. Ogni album degli Umphrey's McGee cambia non solo qualitativamente, ma anche stilisticamente. Su Similar Skin il gruppo è tornato su altissimi livelli e, senza sbilanciarmi troppo, aggiungerei che è il miglior lavoro della loro carriera quasi ventennale.

La forza di Similar Skin è quella di porre sullo stesso piano la vitalità dell'improvvisazione strumentale e una scrittura che guarda al formato canzone da rock classico americano. Un compromesso che la band onora benissimo se si pensa che la potente The Linear (che apre il disco) dal vivo, generalmente, può anche superare i 10 minuti e in questa versione si attesta sotto i 4. Quello che impressiona, poi, è la scorrevolezza dei brani, musica in cui ti puoi perdere dentro, o tenerla come sottofondo senza che perda la propria forza emotiva. E' un piacere ascoltare il groove di basso di Puppet String, gli assoli chitarristici della title-track, o i vari intermezzi prog suonati da dio di Bridgeless. Per un periodo limitato di tempo lo potete ascoltare in streaming sul sito di Billboard.

Tracklist:

1 The Linear  3:48
2 Cut the Cable 3:54
3 Hourglass  3:24
4 No Diablo  4:13
5 Similar Skin  6:06
6 Puppet String  6:30
7 Little Gift  3:15
8 Educated Guess 5:49
9 Loose Ends  5:02
10 Hindsight  3:24
11 Brideless  9:00


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...