lunedì 17 marzo 2014

Alaya - Thrones (2014)


Anche se questo album vi sembrerà un debutto in realtà gli Alaya sono una vecchia conoscenza di altprogcore. Visto il leggero cambio di rotta stilistico il trio di Chicago ha deciso di cambiare nome, ma non più di tanto visto che prima erano conosciuti come The Alaya Conscious. Firmatari di due EP strumentali, che mostravano già ottime doti tecniche, usciti nel 2007 e nel 2009, la band è attiva addirittura dal 2006. Il cammino che ha portato a Thrones è stato piuttosto lungo, considerato che molto del materiale è risalente al 2010 e qualche brano (come White Noise e Screaming Still) cominciò a trapelare nel web l'anno successivo. Tutto faceva pensare ad un album imminente, invece si è dovuto attendere fino ad oggi. Nel frattempo cosa è successo? Gli Alaya hanno indurito il loro sound, rendendolo più asciutto e diretto, hanno aggiunto il cantato e sono finiti nella scuderia della Basick Records. Il che, se conoscete l'etichetta, può farvi immaginare che tipologia di musica abbiano abbracciato i tre.

Se con lo stile precedente gli Alaya avevano un appeal potenzialmente più trasversale (ma comunque di nicchia), con Thrones invece si indirizzano chiaramente agli amanti del prog metal, o ancor meglio del djent. Non so, questa scelta mi ha lasciato un po' perplesso poiché mi aspettavo un'opzione maggiormente coraggiosa. E' come aver fatto un passo avanti e due indietro, d'altro canto è anche vero che in questo modo si può raggiungere un seguito più vasto, sicuramente non cifre da capogiro, ma il djent conta estimatori affiatati. Ad ogni modo, Thrones esce oggi e potete farvi un'opinione voi stessi con lo streaming di seguito:


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...